martedì 20 agosto 2019

DOMENICA 8 SETTEMBRE: YOGA NIDRA (RILASSAMENTO) CON STEFANO BENINI, flauti


Praticheremo insieme lo Yoga Nidra, una tecnica che induce uno stato di semi-coscienza simile a quello in cui ci troviamo quando stiamo per addormentarci. “Nidra” in sanscrito significa, infatti, sonno.
Non è richiesta nessuna particolare abilità: i partecipanti si sdraiano comodamente e vengono guidati costantemente dalla voce dell'insegnante, che propone degli esercizi mentali per alleggerire le tensioni e incrementare la consapevolezza.
Come succede durante il sonno, grazie allo Yoga Nidra la mente e il corpo si rilassano profondamente: il respiro diventa più calmo, il cuore rallenta, la stanchezza si riduce sensibilmente e con essa anche gli stati d’ansia.
Parte integrante della pratica saranno le vibrazioni terapeutiche ed evocative dei flauti etnici di Stefano Benini.
Al termine potremo gustare il buffet vegano preparato con maestria e passione da Rita Ferrazzini.
🧘🏻‍❗️È necessaria la prenotazione e il costo è di 20 euro escluso il bere. ❗️🧘🏻‍♂️
Potete chiamare:
Paola 3334494421
Rita 3499581265

🌺Portate con voi tappetino, felpa e coperta 🌺

mercoledì 2 gennaio 2019

PROGRAMMA AUTUNNO-INVERNO 2019





DOM. 8 SETTEMBRE: fuori programma YOGA NIDRA con STEFANO BENINI, flauti.
SAB. 28 SETTEMBRE: RICCARDO MASSARI, SBIBU, GUI e poi vediamo...

SAB.  5 OTTOBRE: TRIO DRAGO, canzoni di GIORGIO GABER
SAB. 12 OTTOBRE: TrioRAYUELA con Luigi Catuogno, Claudio Moro e Anna Lisa Buzzola
VEN. 18 OTTOBRE: presentazione del libro "LA CADUTA" di Marco Bolla
SAB. 26 OTTOBRE: EMANUELE ZANFRETTA ENSEMBLE
GIO31 OTTOBRE: VLADI BLUES BAND + PIANO da ERIC CLAPTON  a  J.J.CALE


SAB.  2 NOVEMBRE: DAMAS PINK, le canzoni dei PINK FLOYD
SAB.  9 NOVEMBRE: I RADAR di Nicola Salerno e C.
SAB. 30 NOVEMBRE: FABIO GASPARI & ANGELO MILANI, canzoni e racconti blues

SAB.  7 DICEMBRE: ricordando JOHN LENNON con Vladimiro Marinesi e la sua Band

SAB. 14 DICEMBRE: LA FONDAZIONE LEBOWSKI
SAB. 21 DICEMBRE: ECF 4ET con Elena C. Young, Rosa Brunello, E.Terragnoli e Luca Colussi



ADESSO RIPOSIAMO UN PO' E CI VEDIAMO IL 28 SETTEMBRE CON RICCARDO MASSARI PER LA RIPRESA DEI CONCERTI NELL'EX FIENILE...STA IN CAMPANA 🔔



giovedì 4 settembre 2014

Masanobu Fukuoka


POESIA
-----------------------------------------

“Le persone non stanno più a piedi nudi sulla terra. Le loro mani si sono allontanate dall’erba e dai fiori, non guardano il cielo e sono sordi ai canti degli uccelli, le loro narici sono diventate insensibili a causa dei fumi dei tubi di scappamento, le loro lingue e il palato hanno dimenticato i sapori semplici della natura. I cinque sensi si sono sviluppati isolati dall’ordine naturale delle cose. La gente si è allontanata due o tre scalini dall’essere davvero umani. Il vero godimento e le delizie dell’uomo erano un estasi naturale. Questo esiste solo nella natura e svanisce lontano dalla terra. Un ambiente naturale non può esistere fuori dalla natura e così l’agricoltura dovrebbe essere il fondamento della vita. Il ritorno della gente al campo per coltivare la terra e creare villaggi di esseri umani veri è il cammino da seguire per la creazione di città e nazioni ideali.”


Masanobu Fukuoka.


mangiare bene fa bene alla salute e allo spirito in + fà ridere 😉

mercoledì 12 giugno 2013

COME ARRIVARE AL POSTO CASTELLO

 

da Illasi: 

arrivati alla piazza del Municipio di Illasi si prosegue tenendo il Comune a sinistra e la Chiesa sulla destra. 

Ci si immette in un viale alberato con cipressi iniziando a salire, seguendo i cartelli posti a sinistra, all'inizio della salita che indicano CASTELLO e TRABUCCHI.
 
Dopo 2 tornanti (il secondo dei quali con una grande croce illuminata, se accesa) si percorre una specie di rettilineo di circa 700 metri in fondo al quale c'è un muretto con un capitello dedicato alla Madonna.


Si è obbligati a girare a sinistra seguendo la strada principale e dopo 20 metri si imbocca la prima strada a sinistra (in salita) passando di fianco ad una casa abbandonata (a destra) e ad un muro (a sinistra) , direzione CASTELLO (c'è un cartello sulla sinistra che la indica e siete in località MONTE TENDA con relativo cartello).


Appena fuori dalla piccola salita di strada asfaltata di circa 50 metri si vede, sulla sinistra, il Castello illuminato, ed è una gran bella visione!

Dopo di che la strada diventa bianca (una delle ultime) ricoperta di ghiaia e sassi mentre a sinistra ci sono vigne e a destra ci sono piante di olivo e poi ancora vigne (a sinistra) e uno spiazzo a destra (pianteranno vigne) fino ad una biforcazione. 


Trovate un grande spiazzo sulla sinistra e il Castello di Illasi illuminato davanti a voi.
Si parcheggia nello spiazzo e si percorre a piedi la stradina in leggera discesa oltrepassando la transenna che impedisce il passaggio delle macchine.

50 metri a piedi (se non piove altrimenti si parcheggia in corte) e siete arrivati.
Benvenuti!

da Soave

dopo Soave e Costeggiola, prima del paese di Cazzano di Tramigna, 50 metri dopo il distributore di benzina CIP che si trova sulla destra, si trova una vecchia cabina dell'Enel sulla sinistra.

Si gira intorno alla cabina e si prosegue in salita.

Dopo 8 tornanti si arriva sul culmine della collina in LOCALITA' MONTE TENDA e si trova VILLA TRABUCCHI sulla sinistra.

Si gira subito a destra in una strettoia con una strada leggermente in salita seguendo il cartello CASTELLO e passando tra una casa abbandonata (a destra) e un muro (a sinistra).

Appena fuori dalla piccola salita di strada asfaltata di circa 50 metri si vede, davanti sulla sinistra, il Castello illuminato, ed è una gran bella visione!

Dopo di che la strada diventa bianca (una delle ultime strade bianche) ricoperta di ghiaia e sassi mentre a sinistra e a destra ci sono rispettivamente vigne e piante di Olivo.

Proseguendo si trovano piante di Olivo (a destra e a sinistra), un grande spiazzo a destra (pianteranno vigne) e vigne (a sinistra) fino ad arrivare, dopo poco, ad una biforcazione.

Si trova un grande spiazzo illuminato sulla sinistra e il Castello di Illasi davanti a voi.
Si parcheggia nello spiazzo e si percorre a piedi la stradina in leggera discesa oltrepassando una transenna che impedisce il passaggio delle macchine (il cartello applicato sulla transenna con scritto "privato, vietato il passaggio" non riguarda voi.)

50 metri a piedi (se non piove altrimenti si parcheggia in corte) e siete arrivati.
Benvenuti!


l'alimentazione è il vero farmaco del futuro  (citazione)