giovedì 27 aprile 2017

SABATO 20 MAGGIO: MARCO GIACOMOZZI InTrio

   
     MARCO GIACOMOZZI - IN TRIO -

                                                    Marco Giacomozzi - voce chitarra
                                                   Antonio Canteri - voce, armoniche
                                                                Luca Pighi - batteria


"Il genere si colloca nel filone della canzone d'autore e si fonde con il repertorio delle ballate acustiche, delle poesie cantate, del cabarettistico, dagli arrangiamenti raffinati con un occhio al sudamerica.
Canzoni dal fascino introverso con tratti sempre personali e scrittura immaginifica....." l'Arena

Marco Giacomozzi, cantautore già premiato al Club Tenco, pubblica il suo primo cd -Pietra bianca -per l'etichetta Ala Bianca.
In seguito darà alle stampe altri tre album: Cantico d’occidente, La città dell’amore e l'ultimo - I giorni delle lucciole-  per Cat Sound Records
Ha firmato inoltre il brano "Obrigado" interpretato da Francesco Palmas – Titti Castrini e attualmente
partecipa al progetto musicale della band Holy Fathers.

venerdì 21 aprile 2017

LEZIONE DI CUCINA LUNEDI' 1 MAGGIO



FAREMO I FORMAGGI VEGANI (senza prodotti animali) E ALTRO...

- LA LEZIONE SARA' TENUTA DA RITA

- COSTO EURO 25 compresa la cena

- DALLE 14.30 ALLE 18.30

- PER CENA ASSAGGEREMO QUELLO CHE SI SARA' PREPARATO E POSSONO                       PARTECIPARE ANCHE I VOSTRI OSPITI AL COSTO DI 10 EURO COMPRESO IL BERE

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI 349-9581265 Rita

lunedì 17 aprile 2017

SABATO 13 MAGGIO: REGGAEDOOMPA tutto nuovo!



Enrico terragnoli, chitarra e aggeggi vari
Teo ederle, basso, i-pod  e aggeggi vari
Nelide bandello,  batteria  e barba

...la loro musica? Finestre spalancate e aria pulita!

sabato 8 aprile 2017

SABATO 29 APRILE: VUELVO AL SUR (VADO AL SUD)



“VUELVO AL SUR” tango e dintorni! 

THOMAS SINIGAGLIA fisarmonica
Un omaggio ad alcuni dei più grandi compositori e musicisti dell’America latina; una musica ricca di tradizione e contaminazione con il Novecento Americano ed Europeo

Angel Villoldo
El choclo
Antonio Carlos Jobim
Triste
Hermeto Pascoal
Bebè
Francisco Canaro
Se dice de mi
Paquito D’Rivera
Vals Venezolano
Contradanza
Astor Piazzolla
Oblivion
Hermeto Pascoal
Leo, estante num instante
Antonio Carlos Jobim
Samba de uma nota so
Pixinguinha
Carinhoso
Ernesto Nazareth
Cavaquinho
Astor Piazzolla
Libertango
Thomas Sinigaglia
Chorando pra Marta

martedì 17 gennaio 2017

PROGRAMMA PRIMAVERA-ESTATE 2017

 PROGRAMMA PRIMAVERA/ESTATE 2017



Sabato 29 Aprile : THOMAS SINIGAGLIA (fisarmonica) in VUELVO al SUR, tango e dintorni

Sabato 13 Maggio: REGGAEDOOMPA con Enrico Terragnoli, Teo Ederle e Nelide Bandello
Sabato 20 Maggio: MARCO GIACOMOZZI "intrio", con Antonio Canteri e Luca Pighi
Sabato 27 Maggio: KING BISQUIT TIME, blues e storie blues raccontate da Angelo Milani e la 

                               chitarra di Fabio Gaspari, ospite Jenny Groome

Sabato 10 Giugno: "Tanto pe' cantà", omaggio a GABRIELLA FERRI da Anna Paganini
Sabato 17 Giugno: BINTE, storie e leggende del popolo dei Cimbri con Emanuele Zanfretta 4et
Sabato 24 Giugno: ALBAN FUAM al completo, musiche dall'Irlanda

Sabato   1 Luglio: ORCHESTRINA VERTICALE con Claudia Bidoli,Terragnoli,Basile e Lanciai
Sabato   8 Luglio:  INISHEER, musiche dall'isola della Gran Bretagna + Irlanda
Sabato 15 Luglio: "FOREVER YOUNG", omaggio a BOB DYLAN da Vladi Blues Band +
                              Antonio Canteri (armonica) + Nicolò Carozzi (chitarra slide)   
Sabato 22 Luglio:  HIGHWAY 163, canzoni da cantare viaggiando su e giù per gli Usa

Sabato 12 Agosto : PERFECT PAIR in 4, il progressive inglese degli anni '60-'70...nuovo repertorio

Martedì 15 Agosto: "Ferragosto" speciale con LUCA DONINI 5et e forse l'orchestra completa😊
Giovedì 17 Agosto: BAYOU MOONSHINERS con Stephanie & Max, blues di New Orleans ecc. 
Sabato  19 Agosto: "Barbera e Champagne", omaggio a GIORGIO GABER da Anna Paganini 

giovedì 4 settembre 2014

Masanobu Fukuoka


“Le persone non stanno più a piedi nudi sulla terra. Le loro mani si sono allontanate dall’erba e dai fiori, non guardano il cielo e sono sordi ai canti degli uccelli, le loro narici sono diventate insensibili a causa dei fumi dei tubi di scappamento, le loro lingue e il palato hanno dimenticato i sapori semplici della natura. I cinque sensi si sono sviluppati isolati dall’ordine naturale delle cose. La gente si è allontanata due o tre scalini dall’essere davvero umani. Il vero godimento e le delizie dell’uomo erano un estasi naturale. Questo esiste solo nella natura e svanisce lontano dalla terra. Un ambiente naturale non può esistere fuori dalla natura e così l’agricoltura dovrebbe essere il fondamento della vita. Il ritorno della gente al campo per coltivare la terra e creare villaggi di esseri umani veri è il cammino da seguire per la creazione di città e nazioni ideali.”


Masanobu Fukuoka.

mercoledì 12 giugno 2013

COME ARRIVARE AL POSTO CASTELLO

 

FACILE:

arrivati alla piazza del Municipio di Illasi si prosegue tenendo il Comune a sinistra e la Chiesa sulla destra. 
Ci si immette in un viale alberato con cipressi iniziando a salire, seguendo i cartelli posti a sinistra, all'inizio della salita che indicano CASTELLO e TRABUCCHI.
Dopo 2 tornanti (il secondo dei quali con una grande croce illuminata) si percorre una specie di rettilineo di circa 700 metri in fondo al quale c'è un muretto con un capitello dedicato alla Madonna.
Si è obbligati a girare a sinistra seguendo la strada asfaltata e dopo 20 metri si imbocca la prima strada a sinistra (in salita) passando di fianco ad una casa abbandonata (a destra) e ad un muro (a sinistra) , direzione CASTELLO (c'è un cartello sulla sinistra che la indica).

Appena fuori dalla piccola salita di circa 30 metri si vede, sulla sinistra, il Castello illuminato, ed è una gran bella visione!
Dopo seicento metri di strada bianca ricoperta di ghiaia e sassi, a sinistra e a destra ci sono piante di olivo e poi vigne e ciliegi fino ad una biforcazione. 

Trovate un grande spiazzo sulla sinistra e il Castello di Illasi illuminato davanti a voi, si parcheggia e si prende la stradina in leggera discesa dove c'è una transenna che impedisce il passaggio delle macchine.
50 metri a piedi (se non piove altrimenti si parcheggia in corte) e siete arrivati.
Benvenuti!